Le abitudini degli Italiani relativamente alla tipologia e all’organizzazione delle proprie vacanze sono cambiate in maniera significativa. Il periodo di ferie si è ridotto, la scelta delle mete ha risentito sia della crisi politica internazionale che di quella economica e, sempre più spesso, l’intermediazione dell’agenzia di viaggi viene sostituita dalla prenotazione online.

Crisi economica: quanto ha influito sulle vacanze degli Italiani.

Da sempre l’estate è per gli italiani il periodo deputato alle vacanze; eppure negli ultimi anni, a causa della profonda crisi economica che ha investito il nostro Paese, le abitudini vacanziere sono inevitabilmente mutate. Il classico mese di villeggiatura (al mare o in montagna) si è trasformato, infatti, in una vacanza mordi e fuggi della durata di una settimana, di uno o più fugaci week-end o, addirittura, di una gita fuori porta. L’imperativo della frugalità e della parsimonia, in altri termini, costituisce la nuova regola aurea per pianificare una vacanza.

D’altra parte va rilevato che un numero sempre maggiore di cittadini ha rinunciato alle ferie estive: basti pensare che nell’ultimo lustro circa sei milioni di persone (ovvero il 10% dell’intera popolazione) sono rimaste a casa. Quando si tratta di tirare la cinghia, insomma, uno dei primi tagli riguarda proprio la voce “svago e intrattenimento”, che, senz’altro, contempla le spese per i viaggi a scopo turistico. Va detto che questa circostanza ha una valenza trasversale, ovvero riguarda tutti senza distinzione né di sesso né di età.

Agenzia di viaggi

Le mete più gettonate dagli italiani

Il mare resta sempre la meta preferita dagli italiani, i quali in estate non riescono a rinunciare alla tintarella e al relax sotto l’ombrellone. Va detto, tuttavia, che le località prescelte sono sempre più spesso low profile: dopo il boom dell’estero, infatti, sono tornate di moda le vacanze in patria. Oltre alla questione economica, infatti, è subentrato anche il rischio attentati, a causa del generale deterioramento delle condizioni di sicurezza nelle cosiddette “zone calde”, mandando letteralmente in crisi colossi del turismo internazionale: si pensi, ad esempio, a Sharm el Sheik che, per anni, ha conosciuto un grande afflusso di vacanzieri italiani.

Come al solito in Italia, tra le regioni più quotate per le vacanze estive, troviamo la Puglia, la Sicilia e la Sardegna, che sono molto apprezzate sia per le bellezze paesaggistiche che per le attrezzate e confortevoli strutture ricettive. Gli albergatori di queste regioni preparano interessanti offerte in villaggi vacanze già dai mesi invernali, per ricevere prenotazioni con largo anticipo rispetto ai competitor.

Circa il 12% della popolazione, invece, preferisce la vacanza in montagna, dove sarà possibile trovare refrigerio dall’insopportabile afa cittadina. Pochissimi invece sono coloro che optano per la campagna, per le città e per i cosiddetti viaggi avventura. L’italiano, insomma, relativamente alla scelta delle località turistiche presso cui soggiornare, resta sostanzialmente un tradizionalista.

Tra le mete straniere, invece, la Spagna si conferma come il Paese più amato dagli italiani per le proprie vacanze: è piuttosto economica, la cucina è ottima e la movida notturna è proverbiale. In particolare, coloro che hanno a disposizione un discreto budget, optano per le isole Baleari.

I dati menzionati sono stati rilevati da Skyscanner, il portale che confronta i prezzi dei biglietti aerei.

Organizzazione e booking

Malgrado quanto si possa pensare, più del 50% degli italiani (percentuale che rappresenta un record in Europa) pianificano le proprie vacanze online; cioè a dire che prenotano il viaggio e la struttura ricettiva servendosi di internet, saltando a piè pari l’intermediazione dell’agenzia turistica. E’ emerso, inoltre, che i cittadini del Bel Paese non sono amanti della programmazione a lunga scadenza, ma, al contrario preferiscono l’offerta last minute, che, in molti casi, consente anche un significativo risparmio in termini economici.

C’è da dire, inoltre, che gli italiani, qualora non abbiano ancora deciso dove trascorrere le ferie, si fidano sempre meno frequentemente dei consigli di amici e parenti, mentre ritengono più attendibili le informazioni raccolte in rete.

Musei a Massa Marittima

Abbiamo chiesto a...

Quest'anno vacanze all'insegna del risparmio: solo 1 settimana invece di 2, e per di più a giugno per approfittare dei prezzi più bassi.

Paola, 19 anni

Negli ultimi 3 anni abbiamo fatto molti sacrifici per poter comprare casa. Quest'anno ci concederemo una vacanza in un villaggio turistico all inclusive: non vediamo l'ora di partire!

Marco e Sara, 34 e 33 anni

Da pensionato mi limiterò a godere della tranquillità della città in vacanza: per fortuna i centri commerciali saranno aperti quasi tutti i giorni, e potrò approfittare delle offerte di agosto. Le mie vacanze saranno in città.

Carmelo, 73 anni